Il figlio del boss del Cartello Nuova Generazione di Jalisco è stato arrestato di nuovo

Rubén Oseguera González, meglio conosciuto come El Menchito, il figlio di Nemesio El Mencho Oseguera, leader del Cartello Nuova Generazione di Jalisco (CJNG), è stato catturato lo scorso 23 giugno nei pressi di Guadalajara, nello stato messicano di Jalisco. Ma il 1 luglio è tornato ad essere un uomo libero, per qualche ora.

Il venticinquenne, dalla doppia cittadinanza americana e messicana, era accusato di riciclaggio di denaro, narcotraffico, furto di combustibile e di aver ordinato alcune esecuzioni. Ma soprattutto è sospettato di essere secondo solo al padre nella gestione di quella che viene pressoché unanimemente definita l’organizzazione criminale più potente ora in Messico.

Il suo rapporto con la giustizia è fatto di continue catture e scarcerazioni. Già arrestato nel gennaio 2014 per possesso illegale di armi da fuoco, narcotraffico e riciclaggio di denaro, El Menchito viene liberato dopo circa undici mesi – il 26 dicembre – per «mancanza di prove» sufficienti a giustificarne la detenzione.

In questi sei mesi di libertà, il giovane Oseguera sembra essersi sottoposto ad un intervento di rinoplastica, probabilmente per cercare di alterare le sue fattezze.

Arrestato per la seconda volta la mattina del 23 giugno 2015 a seguito di un blitz nella sua abitazione nella periferia di Guadalajara, El Menchito viene trasferito nella prigione di massima sicurezza di Altiplano, nello Stato del Messico. Qui la Corte federale dello stato ne ordina il rilascio soltanto dieci giorni dopo – il 1 luglio –, ancora una volta per «mancanza di prove». I giudici contestano inoltre alle forze di polizia di essersi introdotte illegalmente nella sua casa.

El Menchito resta però in libertà soltanto per poche ore. Viene infatti arrestato nuovamente, lo stesso giorno, con nuove accuse: stavolta è sospettato di essere coinvolto nella sparizione di due persone nello stato del Michoacán.


Puoi seguirmi su Twitter: @marcodellaguzzo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...