Chi è il successore di “El Chapo” Guzmán?

Il 19 gennaio scorso, un giorno prima dell’insediamento di Donald Trump, Joaquín Guzmán Loera, El Chapo, è stato estradato negli Stati Uniti d’America. Ma le supposizioni di una guerra «generazionale» interna al Cartello di Sinaloa avevano iniziato a circolare con sempre più insistenza già dal luglio 2015. Il quotidiano spagnolo El País, ad esempio, scriveva di contrasti tra la “vecchia guardia” del cartello (El Mayo Zambada e El Azul Esparragoza, gli altri due storici leader che dividevano il vertice col Chapo) e la nuova, quella dei narcojúniors, che amano ostentare il lusso tanto quanto la violenza. Iván Archivaldo e Jesús Alfredo, figli di Joaquín Guzmán, appartengono a questo secondo blocco.

Stando però ad altre ipotesi, pareva che El Chapo avesse deciso di affidare il comando del Cartello di Sinaloa non ai suoi due figli maggiori e nemmeno a El Mayo, ma a Dámaso López Núñez.

Continua a leggere su Eastwest.


Puoi seguirmi su Twitter: @marcodellaguzzo

Immagine via Henry Romero/Reuters.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...